Recentemente da più parti è stato posto l’accento sul rischio di contagio coronavirus durante l’esecuzione delle infiltrazioni con tossina botulinica. Nei tempi che verranno per potere lavorare con tranquillità avremo necessità di mettere a punto una comune operatività che tuteli il medico e il paziente. Richiediamo il vostro supporto per proporre dispositivi/modalità o altro che riteniate utile per rendere più sicure le infiltrazioni con tossina botulinica. Partecipa alla discussione sul nostro forum: www.neurotossinabotulinica.it/forum/infiltrazionesicura/